23 settembre 2014

asjkdghbsu #12 - Timore rialzo tassi



Se passo una giornata intera davanti alle presentazioni dei manager è inevitabile che poi senta la necessità di evadere e finisca per creare queste cose.

11 settembre 2014

FORMA di Ayumi Sakamoto

A voler approfittare del Milano Film Festival si finisce per passare la serata con "FORMA", film giapponese indipendente della durata di 145 minuti, ovviamente in lingua, caratterizzato da un neorealismo estremista che va dall'inquadrare un piumino per 10 minuti alla totale assenza di colonna sonora...il tutto corredato dagli "shhhh!" astiosi degli intellettuali dello Spazio Oberdan!

In realtà il film ha del bello, è costruito in un modo davvero originale (e ancora più originale è il fatto che non te ne accorgi subito), ha alcune trovate interessanti e una fotografia di tutto rispetto...se non fosse per quell'ora abbondante di girato in più!
La storia piuttosto debole è anche uno spaccato sulla società, come dicevo estremamente realistico ma anche limitato...a mio parere, vengono fuori solo gli aspetti brutti: difficoltà a comunicare, mancanza di spazio, solitudine, conformismo, bullismo e mobbing sono solo una parte, anzi la parte più sgradevole, della realtà di una grande metropoli come Tokyo. La cosa che mi ha colpito di più, e penso potrebbe valere per chiunque abbia vissuto là, è la luce, totalmente e volutamente falsata: l'atmosfera è spenta, malata e asfittica.





Vi lascio questo bel trailer, dove penso che il suddetto piumino non abbia ricevuto tutta l'attenzione che meritava...tuttavia la scena del padre che fissa la lavatrice è ben comunicata.

Sono contenta di aver fatto un po' di esercizio di giapponese, non di aver rivisto solo il brutto di Tokyo. Se vi sentite coraggiosi e siete in buona compagnia potete affrontare questo film e dirmi cosa ne pensate! ^__^


Fortunatamente cercando su Google "forma" in katakana il primo risultato è molto più amabile e questo sì mi ricorda i miei giorni giapponese e i miei pomeriggi di studio solitario nei caffè! Per citare un passaggio fondamentale del film, なつかしい〜!"natsukashiiiii!", che nostalgia!


24 agosto 2014

Passaggio di consegne

Dopo numerosi giorni di bestemmie incrociate e tonanti, la CS6 è finalmente su (TUTTA) e il passaggio di consegne è completo.

È tempo di salutare ufficialmente il primo Yoshi e di ringraziarlo per questi sei anni insieme, per l'onorato servizio e per le tante notti tokyote in cui è servito egregiamente da ponte tra me e chi mi vuole bene...in attesa di decidere se destinarlo al paradiso dei Mac o se cercare per lui una nuova casa...GRAZIE ♡



Yoshi 1

Yoshi 2